Piccole donne film 1994

Piccole donne del 1994 è l’ultima versione del romanzo di Louisa May Alcott finora realizzata, ed è stata diretta da Gillian Amstrong. già regista dei bellissimi La mia brillante carriera e Fuga d’inverno.
Il film segue fedelmente gli eventi narrati nei romanzi di Louisa May Alcott (copre infatti sia Piccole donne che Le piccole donne crescono, in Italia venduti separatamente, mentre nei Paesi anglosassoni un libro solo), aggiungendo inoltre una cura di particolari incredibile, negli splendidi scenari ricostruiti nella British Columbia, in Canada.
Inoltre, la regista ha aggiunto diversi particolari della vita di Louisa May Alcott, tra cui la lotta alla schiavitù, l’adesione alle dottrine trascendetaliste, il sostegno dato alla causa femminista.
A questo aggiungiamo una serie di particolari incredibilmente toccanti e dolci, e avremo un film davvero bello e profondo.

Piccole donne ha un ottimo cast, con attori in gamba, e già visti in tanti ruoli, o che sono diventati famosi negli anni successivi:

  • Winona Ryder è Jo: una delle migliori attrici di questa generazione, è perfetta ad indossare gli abiti ottocenteschi (come in Dracula), ma anche in abiti moderni. Speriamo che continui a fare film di qualità.
  • Susan Sarandon è Abigail March, la mamma delle quattro ragazze. Non credo ci siano abbastanza elogi per quest’attrice, straordinaria fin dagli esordi (avete mai visto una preda di vampiro più desiderabile come lei in Miriam si sveglia a mezzanotte?), femminista (un titolo per tutti Thelma e Louise!) e impegnata.
  • Claire Danes, Beth, è stata una splendida Giulietta nel postmoderno Romeo + Juliet di Baz Lurhman e in tempi più recenti l’eroina di un Terminator.
  • Christian Bale, Laurie, era il bambino smarrito e costretto a diventare uomo ne L’impero del sole, ed è stato terrificante come serial killer senza causa in American Psyco.
  • Eric Stolz, John Brooke, è uno degli attori più amati dai registi di qualità inglesi e americani. Per ricordare un’altra sua parte romantica quella di Lawrence Stenton, l’avvocato squattrinato amato dalla splendida Lily-Gillian Anderson ne La casa della gioia, il capolavoro di Terence Davies.
  • Samantha Mathis, Amy da grande, è stata anche la principessa nella trasposizione dal vivo di Super Mario Bros e ha interpretato la sfortunata serie di Chris Carter Harsh Realm.
  • Gabriel Byrne, il professor Baehr, è uno degli attori più eclettici tra i contemporanei: ricordiamolo come struggente D’Artagnan al tramonto ne La maschera di ferro e come splendido diavolo in Giorni contati.
  • Kristen Dunst, Amy da bambina,è stata la fidanzata dell’Uomo ragno, un’allieva di Mona Lisa smile, Maria Antonietta e ha vinto la palma d’oro a Cannes.
  • John Neville, il nonno di Laurie, ha fatto molti film e teatro (tra cui una versione molto bella de Il barone di Munchausen diretta dai Monty Phyton) ma è diventato famoso in tutto il mondo per il ruolo dell’Uomo ben vestito in X-Files. Per i fan di X-Files, un’altra chicca: la madre di Sally Gardiner, l’amica di Meg, è interpretata da Rebecca Toolan, la madre di Fox Mulder

Ecco alcune curiosità:

  • Per ricostruire la farmacia di mamma March sono stati usati contenitori d’epoca e le vecchie ricette delle erbe.
  • Le bambole di Beth sono pezzi autentici e sono le vere bambole che andavano di moda e venivano fabbricate intorno al 1860. Molto spesso infatti vengono fatte passare per bambole ottocentesche bambole in realtà degli anni Trenta, e anche quelle che vengono vendute oggi come bambole dell’Ottocento non sono altro che rifacimenti (belli!) di bambole come gusto dei primi del Novecento.
  • La American Humanae Association ha controllato tutte le scene con animali. Gli animali hanno un ruolo primario in Piccole donne, soprattutto i gatti, e la vicenda è legata al momento storico in cui i gatti hanno preso il ruolo di animali domestici da amare.
  • E’ la prima versione di Piccole donne in cui viene ricordato l’episodio di Amy che casca nell’acqua gelata.
  • Le storie che Jo scriveva per i giornaletti scandalistici erano molto simili a quelle che scriveva la sua autrice per mantenere la sua famiglia. Una di queste, il romanzo Un lungo e fatale inseguimento d’amore è venuto fuori proprio qualche anno fa.
  • Piccole donne è stato candidato a tre premi Oscar per la fotografia, i costumi e per Winona Ryder ma purtroppo non ne ha vinto nessuno.
  • Winona Ryder ha voluto che fosse dedicato a Polly Klaas, una bambina di 12 anni del suo paese di origine, rapita e uccisa da un maniaco, che adorava il libro.
  • Gillian Armstrong, la regista, ama molto le tematiche di Piccole donne: La mia brillante carriera è la storia di una ragazza dell’Australia rurale che decide di diventare scrittrice, mentre Fuga d’inverno è basato sugli amori impossibili in un mondo spietato.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: