L’età dell’innocenza

L’età dell’innocenza è il capolavoro di Martin Scorsese, uscito nel 1993 ed ispirato al romanzo di Edith Wharton.Il crew artistico del film è tutto italiano: Dante Ferretti, Gabriella Pescucci e i loro collaboratori ci hanno regalato un’ambientazione da favola.
I modelli di Scorsese sono stati in primis il Visconti di Senso e Il Gattopardo e in secundis il Kubrick di Barry Lindon.
La scrittrice Edith Wharton era un’allieva di Henry James, ed è ritornata di moda anche grazie al film di Scorsese. Tra gli altri adattamenti dei suoi romanzi ricordiamo Ethan Frome con Liam Neeson e soprattutto La casa della gioia con Gillian Anderson.
Scorsese, da sempre perfetto a raccontare storie di mafia e di criminalità contemporanea, dimostra con questo film quanto fossero spietata la ricca società newyorkese dell’Ottocento, tanto criticata dalla Wharton nei suoi romanzi.
La tragica e impossibile storia d’amore tra Newland Archer e la contessa Olenska diventa emblematica di una società ricca, attaccata alla forma, ma pronta a sacrificare i sentimenti più veri in nome delle convenzioni.
Per questo motivo Newland Archer si rassegna ad una vita grigia accanto alla graziosa ma assolutamente conformista moglie May, mentre Ellen Olenska vivrà un destino di solitudine in Europa. Entrambi, ormai anziani e liberi, non sapranno però andare oltre le regole e rimarranno soli.
Il film è una gioia degli occhi per la ricostruzione degli ambienti, dei costumi, delle usanze: da tenere d’occhio soprattutto la scena iniziale a teatro, il ballo in casa Beaufort (che riecheggia molto quello di Visconti ne Il Gattopardo), la scena del faro e la sequenza finale.
Un film splendido, che però bisognerebbe avere la fortuna di vedere al cinema: in videocassetta e DVD perde infatti tantissimo.Michelle Pfeiffer sostiene una delle parti migliori della sua carriera con il ruolo di Ellen Olenska. Negli ultimi vent’anni è diventata una delle attrici di punta del cinema americano, interpretando film sempre molto riusciti, basti citare il fantasy Lady Hawke, Batman il ritorno o il recente paranormale Le verità nascoste. Oltre ad essere molto brava, Michelle Pfeiffer è anche una delle più belle attrici contemporanee.
Daniel Day Lewis interpreta Newland Archer. Recentemente ha rallentato i suoi impegni al cinema, dopo una carriera di tutto rispetto, che l’ha portato a vincere un Oscar per Il mio piede sinistro e a recitare con registi del calibro di James Ivory.
Winona Ryder interpreta May Welland e per questo film è stata candidata all’Oscar. Resta una delle migliori attrici della sua generazione, e una delle mie preferite, visto che trovate molti suoi film nella mia cineteca virtuale!
Geraldine Chaplin intepreta la madre di May. Figlia del grande Charlot, è ricordata da molti cinefili per il ruolo di Tonia ne Il dottor Zivago.
La voce della narratrice in originale è di Joanne Woodward, attrice di grandissimo talento, nonché una delle donne più invidiate per il suo matrimonio con Paul Newman.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: